IMG-20130327-00470      Dal niente, nel 1968.

      Per tanti anni, una Sala d’Armi improvvisata, una struttura organizzativa semplice, ma tenacia e impegno hanno fatto progressivamente della Libertas Scherma Salò un punto di riferimento per la pratica della Scherma sul Garda Occidentale.

      Prima con il compianto Maestro G. Nicoli, poi con il Maestro R. Sessa seguito dal Maestro N.Comincini ed ora con il Maestro Attilio Calatroni, l’Attila olimpionico di Montreal nel 1976, l’insegnamento e la pratica della Scherma si sono protratti ininterrottamente negli anni.

     Fin dall’inizio, con particolare attenzione si è curata la preparazione atletica e tecnica degli atleti dai 6/7 anni in su, ma spazio hanno pure sempre avuto specifici corsi serali per adulti (master) desiderosi di avvicinarsi a questo sport.

     Il percorso formativo di introduzione nel mondo della Scherma comprende non solo la preparazione tecnica, ma anche una specifica preparazione fisica.

     Nel corso dei 38 anni di Presidenza del Sig. Enrico Calderara, l’impegno della Sala d’Armi è stato quello di far emergere talenti naturali, ma, soprattutto, di offrire a ragazzi, ragazze, uomini e donne l’occasione per praticare una disciplina sportiva tanto antica quanto affascinante. La prospettiva è stata quella di contribuire, nei riguardi dei più giovani in particolar modo, ad una crescita equilibrata della personalità degli atleti.

      Le tre serate di pratica e istruzione sono proposte nello spirito del sano divertimento per un benessere fisico e psicologico oltre che come allenamento. La partecipazione infatti alle gare regionali e nazionali è incentivata in un’ottica di sana competizione per la verifica ed il superamento dei propri limiti atletici e tecnici.

     Dal marzo 2013 l’Assemblea dei Soci ha eletto alla Presidenza della Società il Prof. Mauro Turrini, confermato, con un nuovo Consiglio Direttivo, nell’Assemblea del Soci del novembre 2016.

 

Ci presentiamo così….

 

Clicca sull’immagine per scaricare il file del nostro manifesto.